GUPPY

ORDINE: Cyprinodontiformes
FAMIGLIA: Poeciliidae
SPECIE:
 Poecilia reticulata
NOME COMUNE: Guppy
ZONA D’ORIGINE
: Sud America
CARATTERISTICHE:
Il Guppy abita acque diverse, ma sempre tropicali (23-24 °C): è diffuso in stagni, laghetti, laghi, fiumi e canali, dalle sorgenti di montagna alle foci dei fiumi e lagune, poiché sopporta, in molti casi gradendole, diverse concentrazioni di salinità. Elemento importante è un’alta concentrazione di piante acquatiche.
I guppy presentano un chiaro dimorfismo sessuale: il maschio è piccolo, dal corpo tozzo, con testa piccola, dorso incurvato, ventre arrotondato e un lungo e sottile peduncolo caudale, terminante in una coda arrotondata. La pinna dorsale è alta, le ventrali sono appuntite, l’anale è trasformata in organo copulatore (gonopodio). La colorazione vede un fondo bruno chiaro, semitrasparente, con chiazze arancioni, nere, blu e verdi dai riflessi metallici.
La femmina ha corpo più ampio e lungo, con un dorso più lineare e un grande ventre arrotondato. Le pinne sono ampie.
La livrea femminile è semplice: un uniforme colore grigio-bruno, tendente al giallo trasparente.
Gli esemplari maschili sono solitamente più piccoli (3,5 cm) e più colorati che gli esemplari femminili (6 cm).
ALIMENTAZIONE:
Questi pesci si nutrono di detriti, di piccoli insetti e di zooplancton. In acquario si somministra un mangime di base completo sbriciolato finemente.

 

RIPRODUZIONE:
Sono pesci estremamente prolifici che si riproducono con facilità.
La maturità sessuale inizia molto presto, a 2-3 mesi le femmine possono già partorire. Gli avannotti nascono già indipendenti, con il sacco vitellino che si consumerà in poche ore. I genitori tendono a mangiare la propria prole, non riconoscendola. In acquario il parto avviene solitamente durante la notte, all’alba; è quindi possibile catturare gli avannotti con un retino e metterli nella nursery, una specie di sala di rete molto fine, in modo che possano crescere indisturbati e senza il rischio di essere mangiati. Dovranno essere liberati dopo circa 1 mese e mezzo dal parto.
PRINCIPALI MALATTIE:
Non sono descritte particolari patologie.
ALLEVAMENTO:
Sono specie di facile allevamento anche per i neofiti. Necessitano di acqua calda corrente e ben ossigenata percui in caso di acquario totalmente artificiale e bene predisporre di filtro, termoriscaldatore e ossigenatore. La temperatura ottimale è compresa tra i 23-24 gradi. Sono pesci pacifici che convivono bene con altre specie dal temperamento tranquillo perchè le loro vistose code li rendono spesso vittima di attacchi da parte di specie “litigiose”.

SEO Strategy by MatteoGiorgi.com